Notizie CSAIN nazionale

1001 Miglia 5^ edizione – CSAIn c’è

Dal 16 al 22 agosto, si svolgerà la 1001 Miglia Italia GREEN REVERSE, che è giunta alla sua 5° edizione, consolidando la sua posizione tra le più rilevanti e conosciute randonnée europee e mondiali e registrando un elevatissimo interesse a livello internazionale e nazionale.
L’evento, che ha come partner CSAIn, coinvolge e attraversa 7 Regioni, 23 Province e 143 Comuni attirando la presenza sul percorso di oltre 100.000 persone comprendendo cicloturisti, collaboratori e spettatori. Il sito web ufficiale www.1001migliaitalia.it – ove è possibile raccogliere tutte le informazioni e dettagli – raggiunge una visibilità giornaliera di circa 800 contatti pre-evento, mentre durante la manifestazione sale ad oltre 40.000 visitatori giornalieri.

L’evento è riconosciuto come una delle quattro prove a livello Europeo su lunghe distanze, che compongono la Challenge Randonné Europe E.C.R. – istituito nell’anno 2018 da Asd 1001 Eventi, ambito riconoscimento riconosciuto ai ciclisti che completano nell’arco di 4 anni i seguenti brevetti randonnée:
PBP Parigi–Brest–Parigi (1.250km)
1001 Miglia Italia (1.600km)
LEL Londra–Edimburgo–Londra (1.400km)
MGM Madrid–Gyon-Madrid (1.200km)/HBK Amburgo-Berlino-Colonia (1250 km)

La 1001MigliaItalia è stata la prima ed importante manifestazione ciclistica dedicata ai randonneurs, movimento cicloturistico internazionale, che si è svolta in Italia ed è ad oggi conosciuta in tutto il mondo raccogliendo partecipanti da ogni continente.
Nata nel 2006 dall’intuizione di Fermo Rigamonti, è divenuta in sole cinque edizioni, una delle principali manifestazioni mondiali. 1001 Miglia Italia è sinonimo di riscoperta di strade secondarie, paesaggi, cultura, sapori, e scenari della bella Italia che è attraversata in bicicletta apprezzando le bellezze nascoste, luoghi di fascino e di grandi tradizioni storiche, culturali ed enogastronomiche “nel Paese più bello del Mondo“.
La bicicletta è l’unico mezzo di trasporto che non fa violenza alla Terra e persegue l’obbiettivo della Mobilità Dolce, la vera regina della strada che permette un viaggio ad impatto zero.

L’iniziativa coinvolge:
– 7 Regioni
– 23 Province
– 143 Comuni
PERCORSO:
Da Parabiago attraversa le risaie della Lomellina e risale a Castellania (Coppi) e valicato l’Appennino Ligure bordeggia le Cinque Terre (Mar Ligure). Risale le Alpi Apuane, attraversa la Toscana nella parte centrale con San Gimignano, Monteriggioni, Siena, le Creti Senesi, Pienza, S. Quirico d’Orcia, Radicofani spingendosi fino al lago di Bolsena. Risale l’Umbria costeggiando il lago Trasimeno e quindi risale la Toscana attraverso il Casentino, Val Ombrosa, il Mugello per valicare l’Appenino Tosco Romagnolo per poi riprende la pianura Padana, dove bordeggiando la ciclabile fluviale EV2 del fiume PO per oltre 90 km e le alzaie dei Navigli, risale fino al punto di partenza utilizzando una ciclabile di 25 km che congiunge l’alzaia del Naviglio Grande direttamente con
Parabiago (Milano).
Il percorso evita l’attraversamento di città e la percorrenza di strade statali, valorizzando le stradine verdi (strade comunali, provinciali e secondarie); il 95% del totale del percorso si svolge per l’appunto su strade a bassissima percorrenza di autovetture, in cui la sicurezza dei ciclisti è accompagnata dalla bellezza dei paesaggi da scoprire.

OBBIETTIVO:
Le 5 Edizioni della 1001Miglia dimostrano quanto l’Italia delle strade secondarie e del viaggio in bici sia un forte elemento di attrazione turistica a livello mondiale.
Il movimento cicloturistico è in fortissima espansione e sarà una costante nei prossimi anni; i dati statistici rilevano una forte crescita dell’indotto prodotto nel settore turistico, che coinvolge e comprende l’offerta dedicata ai cicloturisti e cicloamatori.
Il percorso della 1001 Miglia Italia, patrocinato dall’associazione A.R.I.(Audax Randonneur Italia), si propone per essere riconosciuto istituzionalmente come itinerario nazionale cicloturistico di mobilità dolce.
Le 16 tappe della 1001Miglia saranno rese permanenti e percorribili, grazie al posizionamento di una segnaletica apposita e una cartografia degli itinerari che include: servizi specifici al cicloturista (Bikehotel, ciclofficine, ristoranti e B&B…) e luoghi storici, culturali e paesaggistici da visitare.
Inoltre si pone l’accento anche a livello culturale ed enogastronomico mettendo in luce le potenzialità dei meravigliosi e splendenti borghi delle terre italiane.
L’obiettivo è valorizzare e rendere fruibile questa esperienza a tutte le diverse categorie di utenza turistica: i cicloturisti occasionali, gruppi itineranti e amanti del lento viaggio con la bicicletta; comprendendo l’e-bike (bicicletta assistita) che amplia il panorama dei cicloturisti in modo esponenziale.

Per info: Tel. +39 348 48 90 458
e-mail fermo.rigamonti@gmail.com

L’articolo 1001 Miglia 5^ edizione – CSAIn c’è proviene da CSAIn.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.